4 giugno 2018

Maleficent

Maleficent è un film del 2014 diretto da Robert Stromberg, remake/spin-off de "La bella addormentata nel bosco".

Un odio atavico separa i due regni confinanti: quello degli uomini e quello della Brughiera, abitato da fate e creature incantate. È in questo territorio magico che vive Malefica, una bella e giovane ragazza dal cuore puro che vive una vita idilliaca immersa nella pace della foresta del regno. Qui fa la conoscenza di Stefano, giovane umano abbastanza curioso e coraggioso da spingersi dove gli uomini non si spingono mai. La loro amicizia, man mano che crescono, lascia il posto all'amore, ma, quando a Stefano si presenta l'occasione di diventare re, non esita a tradire l'amata, strappandole di nascosto le ali e scatenando in lei l'ira e il proposito di vendetta. Alla nascita della figlia del re Stefano e della regina, Aurora, per vendicarsi Malefica scaglia contro la bambina un terribile incantesimo. Mentre però Aurora cresce sotto i suoi occhi, la fata non può fare a meno di affezionarsi a lei e cominciare a sperare di poter disfare quanto ha fatto.


Punti Poperie: nella scena dell'incontro tra Malefica e Aurora, la piccola principessa è interpretata da Vivienne, figlia di Angelina Jolie e Brad Pitt in quanto unica bambina a non aver paura di lei con l'abito della strega. Anche altri due figli della Jolie, Pax e Zahara, hanno una piccola parte nel film.

Punti Poperie (bis): gli zigomi così marcati della Jolie sono ispirati dal look di Lady Gaga nel video "Born this way".

31 maggio 2018

Studio Ditte

“Studio Ditte” è uno studio di design specializzato nello sviluppo e nella realizzazione di tappezzeria, in particolare carta da parati in tessuto-non-tessuto di alta qualità, dal design originale ed esclusivo.

Lo studio, fondato nel 2005, è costituito da tre artiste olandesi che trovano l’ispirazione per i loro design da oggetti della vita quotidiana, creando una nuova e fresca prospettiva e raccontando storie e sogni. La collezione di carta da parati di Marieke Dirks, Natasja Heesbeen ed Endry van Zwam è un’esplosione di energia con un tocco di nostalgico che diventa una forma d’arte capace di regalare emozioni. 

Le tre artiste utilizzano come fossero pezzi di un puzzle fotografie della loro vita quotidiana combinate con elementi del loro passato e della natura che le circonda. Il risultato è un design unico che si trova nelle loro carte da parati, capace di emozionare ed ispirare persone di tutte le età. 

Le ragazze dello “Studio Ditte” hanno un talento unico nel saper osservare il quotidiano che le circonda con occhi diversi, capaci di rivelare realtà fresche e diverse. Molti dei loro design regalano sensazioni familiari e intime. La tappezzeria di “Studio Ditte” offre una prospettiva nuova agli oggetti della quotidianità che intriga.

Studio Ditte - Ribbon wallpaper  135€

28 maggio 2018

Cenerentola

Cenerentola è un film del 2015 diretto da Kenneth Branagh, adattamento cinematografico della celebre fiaba di Cenerentola e remake del film d'animazione del 1950.

Ella è una giovane ragazza figlia di un mercante. Dopo la morte di sua madre, suo padre si risposa e lei accoglie in casa Lady Tremaine, e le sue due figlie. Quando improvvisamente suo padre muore, Ella si ritrova relegata alla stregua di una serva ed appellata Cenerentola dalla matrigna e le sorellastre. Un giorno casualmente incontra nel bosco Kit, un ragazzo che le racconta di lavorare a palazzo al servizio del re, nascondendole la sua vera identità, ovvero che si tratta del principe. 

Emozionata da quell’incontro, decide di partecipare al ballo organizzato dai reali che hanno invitato tutte le fanciulle del regno, sperando di poter nuovamente incontrare Kit. Purtroppo la sua matrigna le proibisce di andare al ballo, strappandole l’abito che avrebbe dovuto indossare. Avvicinata dalla fata madrina, i suoi sogni diventano realtà: dentro una zucca trasformata in carrozza raggiungerà il castello e scoprirà che Kit è addirittura il principe.

Allo scoccare della mezzanotte la ragazza scappa dal ballo lasciando il principe, che non conosce il suo nome e a cui non resta altro che una delle scarpette di cristallo che Ella ha perso durante la fuga.

Viene quindi sparso un editto: la fanciulla che avesse indossato alla perfezione la scarpetta di cristallo sarebbe diventata la sposa del nuovo re. Un drappello militare giunge a casa Tremaine dove viene fatta provare la scarpetta alle sorellastre, che ovviamente non riescono a indossarla. Mentre i soldati stanno per ripartire si sente in lontananza il canto di Ella, che la matrigna cercava di tenere relegata nella torre. Kit, che si era unito in incognito al drappello, si rivela e fa liberare dalla torre Ella che finalmente può indossare la scarpetta. Ella e Kit finalmente si sposano e diventano il re e la regina più amati.


Punti Poperie: gli esterni del film sono stati girati nel Castello di Windsor.

24 maggio 2018

Nars - Larger than life

Gloss labbra super luminosi che aderiscono perfettamente senza sbavature.
                                                                           
Nars - Larger than life  25€
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   



21 maggio 2018

Incompresa

Incompresa è un film del 2014 scritto e diretto da Asia Argento.

Bimba nella Roma bene anni 80, Aria vive con i genitori e due sorellastre: Lucrezia, figlia del padre, e Donatina, figlia della madre. Il padre è un attore famoso, la madre una celebre pianista, entrambi stressati e in continuo litigio fra loro. Quando i genitori si separano, lei fa la spola fra la casa materna e quella paterna, ogni volta venendone cacciata a male parole. Anche il suo innamoramento per un coetaneo che la ignora, così come la sua amicizia con una compagna di scuola, si rivelano esperienze mortificanti.

17 maggio 2018

Jean Auguste Dominique Ingres - Il bagno turco

“Il bagno turco” è un dipinto del pittore Jean-Auguste-Dominique Ingres realizzato nel 1862, quando ormai aveva 82 anni. L’ironia del dipingere un soggetto erotico alla sua età è inserita dallo stesso autore in un’iscrizione nell’opera che recita AETATIS LXXXII (all’età di 82).

“Il bagno turco” raffigura un harem luminoso dove numerose odalische completamente nude si rilassano.

Originalmente di forma rettangolare, l'opera venne trasformata successivamente in un tondo e vennero aggiunti nuovi particolari, quali la bagnante coricata nella vasca e il tavolo imbandito sullo sfondo. Oltre a rendere unitario il dipinto ed a valorizzare le rotondità delle donne, la forma circolare del dipinto simula uno spioncino finalizzato a stimolare il lato voyeurista dello spettatore.


Punti Poperie: la donna con le braccia alzate all'estrema destra è ripresa a modello della prima moglie del pittore, mentre quella con la mano sul volto ha l'aspetto della seconda moglie del pittore.


14 maggio 2018

Diamante nero

“Diamante nero” è un film del 2014 scritto e diretto da Céline Sciamma.

Marieme ha 16 anni. Vive nella periferia parigina con due sorelle minori e un fratello maggiore che la controlla come un padrone, mentre la madre, spesso assente, lavora come donna delle pulizie. La ragazza a scuola fa fatica, ha già ripetuto un anno e l’unica prospettiva per il futuro sembra quella di lavorare come donna delle pulizie.

L'incontro con Lady, Adiatou e Fily cambierà tutto, inizia a girare con questa banda di quartiere tutta al femminile e ad utilizzare lo pseudonimo di Vic.

10 maggio 2018

Guy le tatooer

E’ a Tolosa che ha la sua casa dell’inchiostro il disegnatore di decori indelebili per pelli umane, Guy.

Il suo studio accoglie in un atmosfera con poca luce e molti oggetti tra i quali Guy dà vita a creazioni uniche di richiamo quasi surrealista. Quello che rende Guy unico nel suo genere è il tratto scurissimo e profondo. La simbologia dei suoi tatuaggi è complessa eppure sembra attingere direttamente dalle forme naturali e zoomorfe, piuttosto che dal repertorio sacro o semplicemente surrealista.

7 maggio 2018

Lost river

“Lost river” è un film del 2014 diretto da Ryan Gosling.

Billie è una madre single con due figli, l'adolescente Bones e il piccolo Franky, che vive nella città di Lost River, un luogo decadente e privo di speranze. C'è il rischio concreto che la banca tolga loro la casa e per poter pagare le rate, la donna accetta un lavoro in uno strano cabaret che la trasporta in un mondo tra il magico e l'allucinato.

Intanto Bones vive la sua adolescenza con il desiderio di sfuggire da Lost River ed un giorno ruba del rame da alcune case abbandonate, inimicandosi Bully, un teppista che gira su una macchina con tanto di trono.