12 settembre 2016

Smoking

Lo smoking è un tipo di abito completo da uomo.

Viene indossato esclusivamente di sera, vale a dire per tutte le occasioni che hanno inizio dopo le ore 18.

Il termine "smoking" deriva dall'inglese smoking jacket ("giacca da fumo"). In origine si trattava difatti di una veste da camera che veniva indossata dagli uomini nelle stanze per fumatori, con lo scopo di preservare l'abito dall'odore del tabacco.

Yves Saint Laurent nel 1966 rivoluziona l’abbigliamento femminile attraverso un capo per eccellenza maschile. In quell’anno, infatti, lanciò come alternativa al tubino nero, lo smoking da donna, contribuendo a sdrammatizzarlo e a renderlo femminile, e da allora divenne un elemento presente in molte sfilate. Pantalone più aderente sulla gamba e a sigaretta o a palazzo, blazer avvitato e portato con un corpetto oppure morbido e sbottonato abbinato con una camicia botton up o scollata e con tacchi alti, lo smoking può essere personalizzato ed indossato in tanti modi.


Punti Poperie: un vecchio adagio da donne previdenti consiglia di possederne sempre almeno uno per ogni stagione perché grazie alla sua versatilità e alla sua aria impeccabile rappresenta l'asso vincente in tante occasioni.


0 commenti:

Posta un commento