24 marzo 2016

Shearling

Lo shearling è una giacca di montone (il maschio adulto della pecora, anche detto ariete) e si chiama così perché è il nome con cui si indica un agnello dopo la sua prima tosatura. Lo shearling è composto esternamente dalla pelle conciata di un agnello o di un montone per la fabbricazione appunto dello scamosciato, internamente dalla sua pelliccia, conciata e rasata.

I primi giubbotti in montone erano quelli indossati dai piloti americani durante la prima guerra mondiale: gli aviatori dell’epoca si avvolgevano in questi cappotti di pelliccia in modo da combattere il freddo. Alla sua grande popolarità alcuni decenni fa è seguita una quasi totale scomparsa dall’abbigliamento invernale dei popoli occidentali. Negli anni ’70-’80 lo shearling fu un elemento molto diffuso, un vero classico della moda, essendo anche molto caldo, super coprente e resistente (anche all’acqua).

Da tempo lo shearling è più trascurato, soppiantato da giubbotti invernali più moderni e sportivi o cappotti classici più urbani, ma può essere la scelta adatta per situazioni sia eleganti che formali e la sua riapparizione ha a che fare con uno sfinimento per i soliti giubbini o piumini imbottiti, tutti simili tra loro.

Lo shearling offre un modo per vestire un materiale più elegante, ma che non sembri troppo pregiato, donando particolarità e capacità di distinzione. Il montone si rivela particolarmente comodo ed essendo molto pesante, consente di non indossare troppi strati sotto.

Ad oggi il cappotto di montone non è considerato più solo un capo maschile.  Le giacche sono più snellite, delineate, rispetto allo stile squadrato e allungato degli anni ’70-’80, ma i colori rimangono il bianco, whisky, marrone e nero. A non cambiare è il prezzo: una vera giacca shearling, con vera pelle e vera pelliccia, costa più di mille euro. Per questo lo si può definire un investimento: costa molto, ma dura altrettanto e migliora con il tempo perché con il passare degli anni la pelle si ammorbidisce, e prima o poi torna sempre di moda.

Il montone classico è quello lungo al ginocchio o poco oltre. Semplice, dritto e con i risvolti ampi in pelliccia.

Se non amiamo troppo i cappotti lunghi e pensiamo che il montone classico possa risultare troppo pesante da portare, possiamo optare per una giacca doppiopetto, magari con risvolto sulle maniche, dal colore naturale. 

Altra versione è quella del giubbotto, magari anche con il cappuccio. In questo caso invece della classica chiusura a bottoni è anche ammessa la zip, più casual e comoda.

Allora, che ne pensate? Avete trovato il vostro shearling preferito?


0 commenti:

Posta un commento